Anna – Niccolò Ammaniti

Avete presente quando quando da piccoli vi facevano mangiare qualcosa per forza e vi giravate e rigiravate il boccone in bocca senza riuscire a mandarlo giù?

Ecco, Anna fa esattamente quell’impressione. E’ il solito pappone impastato, rimpastato, rigirato e masticato che proprio non va giù, non scorre. Sempre la stessa storia più o meno assurda di ragazzini che fanno cose più o meno improbabili ma sempre in situazioni disagiate.Ci ho messo quasi un mese a leggere 274 infinite, noiose pagine.

E poi ti cadono le braccia quando nella stessa metà pagina trovi scritto “Io non ho paura” e compare improvvisamente “Pietro”, che ti rimandano immancabilmente ai suoi migliori libri. Ovviamente da lì in poi scrive sempre “Io e te” anzichè il più comune ‘tu ed io’. Ma che per caso stai facendo pure pubblicità ai tuoi precedenti libri? Come se non bastasse aver tappezzato Roma e metà dei suoi autobus della pubblicità di Anna, che se fossero apparse prima avrei subodorato la sòla e non lo avrei comprato.

Sai una cosa Nik? Bel troiaio.

Annunci

77 thoughts on “Anna – Niccolò Ammaniti

  1. anni fa mi avevano convinto a leggere che la festa cominci.
    e quando l’ho ritornato ho scoperto che chi me l’aveva prestato non aveva mai letto nulla di ammaniti prima di quello. ecco spiegato l’arcano.
    ho letto fango, ti prendo e ti porto via e io non ho paura.
    come dio comanda e che la festa cominci farò finta di non averli mai letti, per non danneggiare il ricordo dei precedenti.
    speriamo si redima, l’età a volte aiuta…

    Liked by 1 persona

      1. Ce li ho già sul comodino ma per il momento non riesco ad incominciarli…. devo ancora prendere una mia dimensione, non sono abituato alla solitudine e non ho ancora imparato a stare bene con me stesso. Oggi ho la sentenza di separazione…. chissà, da domani magari sarà tutto diverso, mi sentirò più sollevato…. o no….

        Liked by 1 persona

        1. In un certo senso ti capisco. Traslocando spesso devo ogni volta ricreare una casa che sento mia. Le primissime cose che faccio, anche se magari ho gli scatoloni in giro sono: disporre qualcuno dei miei libri in giro per la casa, accendere delle candele, prepararmi un tè o una tisana e rannicchiarmi a leggere. E già la sento un po’ “tana”.
          Un abbraccino per la sentenza

          Liked by 1 persona

  2. Ho letto solo “ti prendo e ti porto via” ….e non mi pare mi abbia lasciato un ricordo indelebile (ma in questo faccio poco testo, sono uno che ricorda di aver già visto un film solo dopo la prima mezz’ora, o un libro dopo le prime 100 pagine)

    Liked by 1 persona

  3. Un autore che ha dato il meglio di sè nell’ultima opera…I demoni (Parere personalissimo e non condiviso praticamente da nessuna tra le persone che conosco). Avere ancora qualcosa (definire “I demoni” qualcosa è da galera, lo so) da dire dopo avere già scritto migliaia di pagine di capolavoro…bisogna essere un genio.

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...