La sottile arte del corteggiamento

Ma davvero ci sono donne che si fanno corteggiare a suon di emoticon e di selfie?

Oddio, corteggiare in questo caso mi pare eccessivo, sembra quasi sprecata la parola. E’ solo che non saprei come altro definirlo. Il fatto è che davvero me lo sto chiedendo perché se uno arriva così sparato e disinvolto deve essere percè ha una tecnica ben collaudata.

Facendo un passo indietro. Un tizio qualunque un giorno inizia a seguirti su Twitter e decidi, perché no, di seguirlo. A breve arriva il primo messaggio privato, fatto di nulla. Poi il secondo, fatto di nulla. Poi le emoticon, solo emoticon. E non puoi nemmeno dirti vediamo dove va a parare perché lo sai esattamente dove andrà a finire. Il mattino il buongiorno, la sera la buonanotte, nel mezzo qualche suo selfie e poi emoticon, tante emoticon e poco altro. Saluta e fa una domanda? Rispondi. Manda emoticon? Rispondi una volta su quattro, con una emoticon. E diventa una noiosa partita a ping pong giorno dopo giorno. Ti sembra quasi di giocarla stando distesa su un’amaca e sonnecchiando. Poi ogni tanto scrive qualcosa in più e rispondi in maniera consona. Sta tentando l’aggancio e parte a gamba tesa; solo che sarebbe stato meglio se non lo avesse fatto perché non vedi come possa scrivere certe cose a chi davvero non sa proprio chi sia. Ma lui va avanti per la sua strada, sicuro come se sapesse di vincere, ignorando i tuoi messaggi che qualche segnale di avvertimento glielo avevano dato. Ed avanti, avanti, avanti, sicuro e strafottente.

Alla fine arriva l’invito, rifiuti educatamente ma lui rilancia con l’invito per un caffè. Ma non hai appena detto – No, grazie? – Allora ti tocca scrivergli chiaro e tondo che non accetti  inviti dagli sconosciuti. E lui si risente.

Ma tutta la sua sicumera da cosa era data? Dal fatto che essendo un bell’uomo non deve sforzarsi poi molto e le donne accettano i suoi inviti a colpi di emoticon e selfie? Ma davvero siamo arrivate a questo livello? Ma allora sono l’unica a pensare che la seduzione parte prima di tutto dalla testa?

Se lo fanno e se continuano a farlo è perché qualcuna accetta.

Annunci

20 thoughts on “La sottile arte del corteggiamento

  1. La frase conclusiva è la degna conclusione al tuo discorso. Evidentemente in altre occasioni ha funzionato questo dialogo decerebrato fatto di emoticons e frasi vuote. Ah ma ci vuole talento nella scelta dell’emoticon adatta alla situazione ed all’ora del giorno…mica è roba da tutti. Questo si deve essere sentito il Brad Pitt delle faccine (di ca**o) e dopo tante conquiste non si è dato pace per un rimbalzo così netto. Mi chiedo: ma quando si palesa in tutto il suo fisico splendore, dialoga mimando le faccine dal vivo? 🙂

    Liked by 1 persona

    1. A me questa cosa fa impazzire. Fuori, nella realtà, ognuno si fa i fatti propri, poi si collegano ed è una vera e propria caccia all’uomo. O alla donna. da facebook a twitter, da instagram a linkedin ( !!! ) non ci si salva da nessuna parte.
      Ma non sarebbe più sano il contrario?

      Liked by 1 persona

  2. Un caffè a Rimini non si nega mai, se passi o…traslochi fai sapere, emoticon inclusa 😉

    Comunque concordo con te, non si può dialogare a suon di emoticon e poi…il caffè bisogna guadagnarselo.
    Buona giornata, ciao.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...