La nave di Teseo

La prima serie tv in assoluto che ho visto è stata Lost.
Mi ci sono avvicinata con fare altezzoso quando era ormai in onda la terza o la quarta stagione, non ricordo.
Vedere la prima puntata e rimanerci incollata finchè gli occhi resistevano aperti è stato tutt’uno per poi passare alle stagioni sottotitolate perchè figurarsi se potevo aspettare che venissero doppiate.
Ho anche tutti i cofanetti, tranne l’ultimo perchè ovviamente il finale mi ha delusa.
Ciò nonostante quando ho saputo che la mente malata di J.J.Abrams aveva partorito un libro, gli occhi mi si sono illuminati.
J.J. Abrams è stato la mente, il braccio lo scrittore Doug Dorst (che non confesso non so chi sia).

11637977_10152909645151845_1191215819_n

Si parte da un romanzo dove di fianco, due diverse persone, hanno scritto di loro pugno delle note e tra le pagine ci sono foglietti, appunti, tovaglioli, cartoline. Un casino nel casino.
Non so quante volte in libreria l’ho preso in mano, l’ho sfogliato e l’ho rimesso sullo scaffale.
Un po’ lo volevo, un po’ lo temevo.
Oggi, inaspettatamente, me lo hanno regalato. Arrivato direttamente sulla mia scrivania, perchè come dice la lunga lettera che lo accompagnava “Forse tu sei l’unica in grado di affrontare una simile impresa e magari ti piacerà pure! Certo mi sarebbe dispiaciuto relegarlo in un angolo dlla mia libreria, quindi invece di relegarlo ho preferito regalarlo a te (…)”

You make my day.

Annunci

6 thoughts on “La nave di Teseo

  1. come va con questo libro? l’hai finito, iniziato, abbandonato?
    il marito lo sta leggendo ma va molto a rilento (un po’ perché la sera crolla, un po’ perché è complicato seguire la storia con tutte le note e finisce per distrarsi).
    in rete lui ha trovato il consiglio di leggere prima il libro senza note e poi rileggerlo (sapendo già la storia, quindi) seguendo le note. però la storia del libro “spoglio” non lo entusiasma molto.

    Liked by 1 persona

    1. Non l’ho ancora iniziato. Scelgo i libri in base all’ispirazione del momento. Alcuni rimangono in attesa di lettura per anni. Ho da poco dissepolto e deciso di portarmi a casa libri comprati almeno 10 anni fa.
      “So many books, so little time”

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...